Società Incremento Turistico Canazei S.p.A.
Funivie Belvedere - Col Rodella - Sass Pordoi - Rifugio Maria Sass Pordoi - Eghes Wellness Center

Italiano  Deutsch 

 
PanoramaPass


...il lasciapassare per la montagna d’estate...

NOVITA' ESTATE 2014
Biglietto stagionale PanoramaPass:
adulti € 190,00; ragazzi (nati dopo il 01.06.1998) € 135,00; gratis per i bambini nati dopo il 01.06.2006.
Il pass stagionale non include l'utilizzo dei mezzi pubblici di trasporto.

Oltre all’invernale skipass, la Val di Fassa offre un “PASS” che permette di utilizzare liberamente gli impianti di risalita anche in estate: è PANORAMAPASS.

PANORAMAPASS è una tessera di libera circolazione su tutti gli impianti a fune della Val di Fassa in funzione nel periodo estivo. È un lasciapassare per la scoperta dello spettacolare ed incantato ambiente dolomitico, per avvicinarsi con poca fatica ai massicci di dolomia conosciuti e visitati da escursionisti provenienti da ogni angolo della terra.
Dal Gruppo del Sella alla Marmolada, dal Catinaccio al Costabella e fino ai Monzoni, al Cimon di Bocche e al Lastè, sarà un susseguirsi di scoperte paesaggistiche ed ambientali in luoghi dove la natura sa offrire emozioni che renderanno indelebile il ricordo della vacanza in Val di Fassa. Dall’alto, comodamente seduti sulla terrazza di uno dei numerosi rifugi assaporando la cucina tradizionale, o camminando lungo i sentieri e le alte vie di varia difficoltà, è possibile catturare gli scorci più suggestivi e per molti sarà una piacevole sorpresa osservare gli animali all’alpeggio o scorgere il guizzo fuggente di qualche animale selvatico. Per aggiungere un pizzico di avventura è possibile pernottare in qualche rifugio ed ammirare le tinte rosso fuoco delle Dolomiti al tramonto.

Le Dolomiti di Fassa: un museo a cielo aperto
Le Dolomiti di Fassa sono un museo a cielo aperto. Gli osservatori più acuti riusciranno a cogliere nella roccia i segni fossili dell’antico mare che ha ricoperto tutta l’area dolomitica e sarà suggestivo viaggiare a ritroso nel tempo fino alla prima guerra mondiale quando gli eserciti italiano ed austriaco combatterono aspre battaglie d’alta quota arroccati sulle cime dei principali massicci dolomitici. Ancora oggi è possibile osservare le postazioni, le trincee ed i resti dei baraccamenti resistiti al tempo e alle intemperie.

Una palestra naturale
La montagna è la migliore palestra naturale dove scaricare lo stress della quotidianità e ritemprare il fisico con trekking, arrampicata, free climbing e parapendio. Gli itinerari possibili sono decine, in fondovalle ed in alta quota. Sarà piacevole farsi condurre in sicurezza da esperte guide alpine sia nelle escursioni che sulle vie ferrate o arrampicate e forte sarà l’emozione di spiccare il volo con il parapendio in tandem con istruttori campioni della specialità.

Tutto questo sarà più facilmente raggiungibile grazie a PANORAMAPASS che consente di portarsi direttamente in quota, in un ambiente spettacolare e dalle tante sfaccettature quale è l’ambiente dolomitico.

L’offerta per l’estate 2014 prevede tre tipi di PANORAMAPASS:

  • 3 giorni su 6con la possibilità di utilizzare gli impianti per 3 giorni all’interno di 6 giorni consecutivi di validità e con corse illimitate all’interno dei 3 giorni;
  • 6 giorni su 6 con la possibilità di utilizzare gli impianti per 6 giorni e con corse illimitate all’interno dei 6 giorni consecutivi di validità;

    7 giorni su 13 con la possibilità di utilizzare gli impianti per 7 giorni e con corse illimitate all’interno di 13 giorni consecutivi di validità.


    Per i possessori di PanoramaPass riduzione sul biglietto d’ingresso al centro acquatico "Dòlaondes" di Canazei.
    La tessera dà diritto anche all’utilizzo gratuito dei mezzi pubblici di linea (autobus), per l’intero periodo di validità del PanoramaPass.



    PROMOZIONE
    per chi alloggerà nelle strutture associate all’Azienda per il Turismo della Val di Fassa (A.P.T), PANORAMAPASS viene offerto ad un prezzo ulteriormente scontato, vedi tabella:

    Nel prezzo del PANORAMAPASS sono inoltre comprese, per gli ospiti delle strutture convenzionate, numerose escursioni guidate con guide alpine e naturalistiche (informazioni presso gli uffici A.P.T Val di Fassa).

    PANORAMAPASS ESTATE 2014

    Adulti

    Ragazzi

    PanoramaPass 3 giorni su 6
    per gli ospiti delle strutture convenzionate APT Val di Fassa

    € 47,00
    € 40,00

    € 27,00
    € 22,00

    PanoramaPass 6 giorni su 6
    per gli ospiti delle strutture convenzionate APT Val di Fassa

    € 67,00
    € 58,00

    € 43,00
    € 36,00

    PanoramaPass 7 giorni su 13
    per gli ospiti delle strutture convenzionate APT Val di Fassa

    € 78,00
    € 68,00

    € 51,00
    € 44,00

    Ragazzi = nati dopo 01.06.1998
    I nati dopo il 01.06.2006 viaggiano gratis

    PANORAMAPASS non è trasferibile
    ed
    è valido dal 8 giugno al 5 ottobre 2014

     

    PanoramaPass è valido sui seguenti impianti:

    Località

    Impianto

    Info

    Passo Pordoi

    Seggiovia Saletei - Pordoi
    Funivia Passo Pordoi-Sass Pordoi

    0462 601525
    0462 608811

    Alba di Canazei

    Funivia Alba-Ciampàc
    Seggiovia Ciampac-Sella Brunech

    0462 601206

    Canazei

    Cabinovia Canazei-Pecol
    Funivia Pecol-Belvedere

    0462 608811

    Campitello di Fassa

    Funivia Campitello-Col Rodella

    0462 608811

    Pozza di Fassa

    Cabinovia Pozza-Buffaure
    Segg. Buffaure-Col Valvacìn

    0462 763339

    Vigo di Fassa

    Funivia Vigo-Catinaccio
    Segg.Vajolet 1 e 2
    (da Pera di Fassa)
    Segg. Pian Pecèi-Ciampedìe

    0462 763242

    Passo Carezza

    Telecabina Laurino 1
    Seggiovia Paolina
    Seggiovia Re Laurino

    0471 612112

    Moena Alpe di Lusia

    Cabinovia Ronchi-Valbòna
    Funivia Valbòna-Le Cune

    0462 573207

    Moena Passo S.Pellegrino

    Funivia Col Margherita
    Seggiovia Costabella

    0462 574657
    0462 763242

    Falcade Seggiovia le Buse - Laresei
    Seggiovia Molino - Le Buse
    0437 507044

    Gli impianti di risalita hanno orari e periodi di apertura differenti da verificare prima dell’inizio delle escursioni.

    PASSEGGIATE IN VAL DI FASSA

    Selezione di itinerari facilmente raggiungibili con l’utilizzo degli impianti di risalita compresi nel PanoramaPass

    1. Pian dei Fiacconi – Punta Penia: la ferrata della Marmolada (impianto 171).
    Difficoltà: impegnativa e faticosa (consigliata guida alpina) – tempo: 8 ore.
    Dall’arrivo della cabinovia si imbocca il sentiero 606 fino alla “Forcella Marmolada” dove inizia la via ferrata “Marmolada” che conduce ai 3343 metri di Punta Penia, la vetta della Regina della Dolomiti. Rientro a Pian dei Fiacconi.

    2. Alba – Ciampac. Sentiero naturalistico (impianto 131).
    Difficoltà: facile Tempo: 1 ora.
    Dall’arrivo della funivia, seguire le indicazioni del sentiero naturalistico. Il sentiero si snoda tra massi e roccette, sui ghiaioni e sui pascoli, ed è corredato da punti di osservazione in grado di soddisfare sia il desiderio di una piacevole passeggiata con vista sui più importanti massicci dolomitici che l’utilità di un breve studio botanico ed ecologico.

    3. Ciampac – Sella Brunech – Rifugio Passo S. Nicolò – Rifugio Contrin – Alba di Canazei (impianto 131).
    Difficoltà: media. Tempo: 5 ore.
    Dall’arrivo della funivia si prende il sentiero 644 fino a Sella Brunech da dove si sale brevemente per imboccare verso sinistra il sentiero 613 direzione Passo S. Nicolò raggiungendo il Rifugio San Nicolò. Da qui imbocca il sentiero 608 direzione Rifugio Contrin da dove, con sentiero 602, si rientra ad Alba di Canazei. In alternativa:

    3.a. Sella Brunech – Buffaure.
    Difficoltà: facile. Tempo: 3,5 ore
    Da Sella Brunech si imbocca sempre il sentiero 613 ma in direzione Buffaure/Val Jumela per giungere, con itinerario tutto in quota, all’arrivo degli impianti del Buffaure, con una splendida visuale lungo tutto il percorso. Rientro sullo stesso itinerario.

    4. Canazei – Belvedere – Sass Pordoi (impianti 101 e 103).
    Difficoltà: facile. Tempo: 3/4 ore.
    Dall’arrivo della funivia Pecol-Col dei Rossi si imbocca il sentiero 601 verso il Passo Pordoi. Dal Passo, con la funivia ci si porta sulla cima del Sass Pordoi col più spettacolare panorama su tutte le Dolomiti. Rientro al Passo Pordoi a piedi (sentiero 627), o in funivia per proseguire verso Pecol a piedi (sentiero 627) e scendere a Canazei con la cabinovia o a piedi (sentiero 627).

    4.a Variante:
    dal Sass Pordoi con sentiero 627 si scende brevemente fino alla Forcella Pordoi per proseguire fino al Rifugio Boè. Da qui, con sentiero 647 si scende a Pian de Schiavanèis lungo la Val Lastìes e da qui seguendo i sentieri 647 e 655 si scende a Canazei. Difficoltà: media. Tempo: 5 ore.

    5. Campitello – Col Rodella – Val Duron (impianto 141).
    Difficoltà: media. Tempo: 5 ore
    Dall’arrivo della funivia si segue il sentiero 529 fino all’incrocio con il 557 che si imbocca in direzione Rifugio Friedrich August. Dal rifugio si prosegue fino al Giogo Fassa nei pressi del Rifugio Sasso Piatto. Da qui inizia la discesa con sentiero 553 verso la Val Duron per rientrare a Campitello lungo il sentiero 532.

    5.a Alternativa:
    dal Giogo Fassa è possibile proseguire su sentiero 594 fino al Pas de Duron dove si imbocca il sentiero 532 della Val Duron per il rientro a Campitello (1 ora in più).

    6. Giardino Alpino del Buffaure (impianto 201).
    Difficoltà facile. Tempo 1,5h.
    Dall’arrivo della Cabinovia si giunge al Rifugio Cuz dove comincia un percorso naturalistico, attrezzato con otto punti di osservazione in mezzo al verde, corredati da tabelle esplicative delle particolarità e curiosità naturalistiche, geologiche e paesaggistiche. Il rientro è possibile a piedi o con la cabinovia. Materiale illustrativo disponibile presso l’impianto di risalita.

    7. Buffaure – Sella Brunech – Val S. Nicolò: (impianti 201 e 206).
    Prendendo anche la seggiovia Buffaure-Col Valvacin, è possibile percorrere in senso inverso l’itinerario della gita nr. 3° oppure spingersi fino al Passo S. Nicolò e al Rifugio S. Nicolò lungo il sentiero Lino Pederiva (nr. 613 bis con brevi tratti attrezzati), per poi scendere a Pozza lungo la Val S.Nicolò seguendo il sentiero 608 Difficoltà: media. Tempo: 4/5 ore.

    8. Vigo – Ciampedie – Gardeccia – Vajolet (impianto 211).
    Difficoltà: facile. Tempo: 3,5 ore.
    Dall’arrivo della funivia si prende il sentiero 540 fino alla località Gardeccia da dove si sale lungo il sentiero 546 fino al Rifugio Vajolet. Da qui è possibile esplorare tutto il Catinaccio con itinerari di varia lunghezza e difficoltà. Rientro con lo stesso itinerario. Notevole per interesse e suggestione la salita al Rifugio Re Alberto (1,5 ore dal Rif. Vajolet) che si trova alla base delle spettacolari Torri del Vajolet (difficoltà media con alcuni tratti attrezzati)

    9. Paolina – Roda de Vael (impianto 411).
    Difficoltà: facile. Tempo: 3 ore.
    Dall’arrivo della seggiovia Paolina ci si incammina lungo il sentiero 539 che sbocca nel sentiero 549 da seguire fino al Rifugio Roda de Vael. Il ritorno è possibile lungo lo stesso itinerario oppure con sentiero 548 e 552 che riconducono alla stazione di monte della seggiovia per la discesa al punto di partenza.

    10. Rif. Fronza – Passo delle Coronelle – Passo delle Cigolade
    Difficoltà Media (breve tratto attrezzato) Tempo: 6/7 ore Dal Rifugio Fronza imboccare il sent. 550 verso il Passo delle Coronelle con breve tratto attrezzato iniziale. Dal Passo scendere fino ad incrociare il sent. 541 da seguire in direzione Passo delle Cigolade. Dal Passo Cigolade si scende verso il Rif. Roda de Vael. Dal rifugio si chiude il giro con il sentiero 549 che riconduce al rif. Fronza. Dal Rif. Fronza discesa a piedi o in seggiovia.

    10.a Alternativa
    Dal Rifugio Fronza ci si può dirigere verso il Rif. Roda de Vael lungo il facile sentiero 549. Ritorno sullo stesso percorso (3,5/4 ore)

    11. Ronchi – Le Cune – Laghi di Lusia (impianti 201 e 202).
    Difficoltà: media. Tempo: 5 ore.
    Dall’arrivo della Funivia Campo Le Cune, si scende con sentiero 614 fino al Passo Lusia dove si prende il sentiero 633 fino ai Laghi di Lusia. Per il rientro al Passo Lusia seguire nuovamente il sentiero 633 e dal Passo seguire la strada (623) fino al Rifugio La Rerzila dove si prende a sinistra il sentiero fino all’arrivo della cabinovia Ronchi-Valbona per la discesa a valle. Alternativa: dai Laghi di Lusia seguire il sentiero 634 fino al bivio con sentiero 625 da seguire verso Malga Colvere, e al Rifugio La Rezila si attraversa la strada forestale (623), proseguendo fino all’arrivo della cabinovia Ronchi-Valbona.

    12. Costabella – Passo Selle – Ferrata “Bepi Zac” (impianto 303).
    Difficoltà impegnativa. Tempo 5 ore. Consigliata guida alpina.
    Questa escursione conduce lungo la linea del fronte italo-austriaco della I^ Guerra Mondiale, con ricche testimonianze di trincee e postazioni d’alta montagna. Dall’arrivo della seggiovia Costabella, col sentiero 604 si sale fino al Passo Selle. Qui vi è la testimonianza di un villaggio eretto dall’esercito austriaco durante la I^ Guerra Mondiale. Da qui è possibile proseguire con sentiero 637 per la via ferrata “Bepi Zac” che si articola su un percorso caratterizzato dai segni lasciati dalla Guerra 1915/18. Il rientro al Passo S. Pellegrino è possibile dal Passo Selle con sentiero 604, o con sentiero 637b dal termine della via ferrata.

     

    13. Passo S.Pellegrino – Col Margherita. (Impianto 309).
    Difficoltà: media. Tempo: 6 ore.
    Dall’arrivo della Funivia si prende la ”Alta Via Mariota” in direzione Forcella Vallazza e Cima Juribrutto. Da qui si prosegue fino alla “Sforcela Grana” da dove si scende brevemente lungo il sentiero 695 per prendere a destra il sentiero 628 che riconduce al Passo San Pellegrino. Dal Passo S. Pellegrino si rientra agevolmente fino alla partenza della funivia.

 

NEWS

APERTURA ESTIVA IMPIANTI
BELVEDERE
dal 15/06/2014 al 21/09/2014
Orari Canazei Pecol
8.30 – 12:30 e 13:45 – 17:30
Orari Col dei Rossi
8:30 – 12:20 e 13:45 – 17:20

COL RODELLA
dal 15/06/2014 al 05/10/2014
Orari Campitello - Col Rodella
8.30 – 12:30 e 13:45 – 17:30

SASS PORDOI
dal 24/05/2014 al 19/10/2014
Orari Sass Pordoi
9.00 - 17:00

Ulteriori informazioni

S.I.T.C. S.p.A. - Società Incremento Turistico Canazei - Strèda de Pareda, 67 - 38032 CANAZEI (TN)
P.IVA 00103660221 - Capitale Sociale € 8.501.000,00 interamente versato R.E.A. 32706
Amm.: 0462 608811 – Dir. Tecnica: 0462 608821 - www.canazei.org - info@canazei.org

Powered by > FassaWEB® CMS